Questo sito, unitamente agli strumenti terzi da questo utilizzati, utilizza i cookies per rendere i propri servizi semplici ed efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Se vuoi saperne di più leggi la nostra informativa estesa sul loro utilizzo. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies.

FestaInsieme per i lavori della scuola

Una giornata da ricordare per l’Istituto Comprensivo “Don Bosco”

Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 10.00, la Dirigente Scolastica Prof.ssa Lauretta Corridoni ha avuto il piacere di accogliere e salutare, nell’Aula Magna del Villaggio Scolastico Don Bosco, una rappresentanza degli alunni dell’Istituto,  le Autorità e tutti gli ospiti intervenuti. 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Due sono stati i motivi fondamentali di questa cerimonia.

Il primo di questi ha riguardato la presentazione dei nuovi impianti sportivi del cortile della scuola (pista di atletica, pista per il salto in lungo, campo da basket, palestra completamente ammodernata) e il termine dei numerosi interventi di manutenzione straordinaria che i vari plessi dell’Istituto Don Bosco, Bezzi e Grandi hanno ricevuto in questi ultimi anni: sono state elencate le varie opere realizzate per il miglioramento e per l’adeguamento alle norme di sicurezza. A questo proposito si è svolta la visita in cortile con la partecipazione degli alunni della Scuola Primaria “Don Bosco” che hanno presentato giochi motori, percorsi, staffette ed esercizi con la palla.

L’altro motivo era l’inaugurazione dell’opera in ceramica “Mare. Viaggio nelle profondità” realizzata dagli alunni e dagli insegnanti del laboratorio di ceramica della Scuola Secondaria di Primo Grado “D. Alighieri” guidati dal Prof. Renato Gatta, ex docente di arte. Si tratta di un enorme pannello di oltre sei metri quadrati composto da formelle di terracotta sapientemente realizzate e finalmente esposte all’ingresso principale dell’Istituto. L’opera che ha ricevuto l’ammirazione di tutti i presenti rappresenta l’ambiente marino nei suoi tre regni, minerale, vegetale e animale, e stupisce per la ricchezza dei suoi elementi e per gli spunti di lettura che offre. La Dirigente vi ha colto quello che vede la rappresentazione del mare, come metafora della vita, e il viaggio straordinario nelle sue profondità come il viaggio ugualmente meraviglioso nelle profondità dell’animo umano per l’esplorazione e la conoscenza sempre più ampia di se stessi e degli altri, scopo finale del processo educativo che si svolge a scuola.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn